Ma®aM
Il terremoto di questa notte è stato avvertito distintamente in tutto il territorio teatino. Tutti svegli dal sobbalzare del letto, alle tre e trentadue circa di questa notte, e tutti fuori dalle case per lo spavento. Con l'alba le prime notizie, purtroppo tragiche, della devastazione nei pressi dell'epicentro del sisma, vicino L'Aquila, con numerosi crolli e persone sfollate. Purtroppo ci sono anche vittime, e il numero aumenta man mano che il tempo passa. Mobilitata tutta l'Italia, con i soccorsi subito arrivati sul posto.
Share/Save/Bookmark
Etichette: , , , | edit post
Reazioni: 
1 Response
  1. @enio Says:

    alle 3 e trenta sono stato svegliato da una scossa fortissima,secondo piano,ho temuto per il crollo dello stabile. Il lampadario dondolava paurosamente e alcuni libri erano scivolati fuori dalla libreria, si è temuto il peggio e si è passata una oretta buona fuori di casa.Stavolta è stata forte, speriamo che lo "sciame" sia passato.solo pochi giorni fa avevano detto di non preoccuparsi! Se si fossero preoccupati quanti morti si sarebbero potuti evitare. un dubbio mi viene solo sul laboratorio sotto la Majella... e se stessero facendo i loro esperimenti ? Ai posteri l'ardua sentenza. Oggi noi possiamo piangere solo i nostri morti.


Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.