MM
di Paolo Miscia
Il direttivo di Chietiscalo.it è riunito intorno ai tavoli (anch’essi uniti) della vineria “Il trionfo di Bacco” per ascoltare i commenti al nostro “papello di richieste” da parte del candidato sindaco di Chieti Ingegner Giustino Angeloni. Puntuale all’appuntamento, accompagnato dal figlio Vincenzo, talmente somigliante al padre da sembrarne lo specchio (ringiovanito).
Esulo dai commenti politici, ma vi descrivo il clima leale e interattivo che da subito si è creato con quest’uomo di sessantuno anni, dalle idee politiche palesate e da un curriculum professionale da enciclopedia Treccani. Biasima le ideologie, santifica le idee, ma soprattutto è un uomo del dunque. La forte personalità e il coraggio di aver vissuto un lungo periodo della sua vita lontano dall’ambiente colloso di Chieti, gli permettono di svincolarsi dalle logiche non sempre chiare dei partiti. Siamo stati insieme oltre un’ora e non ho mai sentito un’offesa verso i suoi concorrenti, anzi ho ascoltato lodi personali appaiate però a motivate critiche politiche: “Francesco ha doti umane ma non manageriali, che l’hanno portato a commettere tanti errori politici”, oppure “Di Primio è giovane, ma poco coerente, brindava il 03/02/1993 all’arresto dell’allora sindaco Andrea Buracchio e adesso si presentano alleati!”

Share/Save/Bookmark
1 Response
  1. nonnoenio Says:

    questo di angeloni è un segno di buona volontà!


Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.