chietiscalo.it
Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera, inviata al Comune e alla Ditta Mantini, per la richiesta di attivazione di un servizio di distribuzione dei sacchetti per la raccolta differenziata.

Il sottoscritto in qualità di amministratore di vari condomini di Chieti alta, facendo seguito alle varie lamentele e sollecitazioni provenienti da decine di famiglie residenti su Chieti alta appunto chiede che la Mantini srl o il Comune di Chieti provveda con urgenza a individuare un punto di distribuzione delle buste biodegradabili e delle buste trasparenti per la carta su Chieti alta evitando di doversi recare obbligatoriamente presso al sede della Mantini srl ubicata in estrema periferia e raggiungibile non facilmente dai residenti del colle neanche mediante i mezzi pubblici.
In particolar modo è facilmente comprensibile come soprattutto persone anziane, vedove o persone in genere sprovviste di autovetture abbiano una reale difficoltà a recarsi in Via Aterno tra Chieti scalo e Brecciarola!!!
Cio’ sta comportando che molte persone appunto - dopo aver esaurito le prime buste biodegradabili distribuite in occasione della distribuzione dei mastelli presso le varie famiglie del centro storico nel corso delle precedenti settimane - stanno gettando i rifiuti organici nei rispettivi mastelli individuali o bidoni condominiali con le classiche buste di plastica, a discapito dunque di una corretta raccolta differenziata.
Giusto per fare un esempio di confronto con altre realtà limitrofe il Comune di Spoltore - molto piu’ piccolo del Comune di Chieti – ha previsto per la distribuzione gratuita di buste biodegradabili ben 3 punti e cioè Spoltore paese, Santa Teresa di Spoltore e Villa Raspa. Ogni commento ulteriore al riguardo appare dunque superfluo. Cio’ poi non sarebbe credo di difficile realizzazione e tale da comportare un estremo disagio alla Mantini srl o al Comune di Chieti ai quale potrebbe bastare anche una semplice stanza da trovare in uno dei tanti immobili vuoti di Chieti alta con costi irrisori ma in un modo tale da garantire appunto una corretta raccolta differenziata, senza lanciare sterili minacce di multe ai residenti e soprattutto a persone anziane per non aver fatto tale raccolta correttamente.
Inoltre si sottolinea come in quasi tutti i bidoni condominiali sia stata riscontrata la fuoriuscita di carta e cartone essendo la raccolta prevista una sola volta a settimana eccessivamente insufficiente a smaltire tale prodotto. Ne’ tantomeno si puo’ pretendere che i residenti, molte volte sprovvisti di balconi e con appartamenti di circa 70-80 metri quadri trovino spazio anche per conservare appunto la carta per una settimana dentro le proprie abitazioni. Vi sono poi molti casi di palazzi dove trovasi ubicati studi legali, studi notarili, uffici privati e pubblici di vario genere che avendo molta carta da smaltire settimanalmente vanno ad aggravare la già precaria situazione deficitaria dei bidoni di carta condominali già insufficienti per conto loro. Si spera dunque che venga prevista la raccolta della carta per due volte la settimana.
In attesa di pronti provvedimenti risolutivi al riguardo, sperando di aver fatto comprendere lo spirito di critica puramente costruttiva del sottoscritto dovuta anche al fatto di aver accolto la domanda di collaborazione da parte del Comune di Chieti e della Mantini srl rivolta agli amministratori condominiali di Chieti affinché la raccolta differenziata venga fatta correttamente senza creare disagi alla cittadinanza, colgasi l’occasione per porgere i migliori saluti.

Share/Save/Bookmark
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.