MM
Scritto da Vittorio Ramundi, 22-01-2010

Assisto da diversi giorni a scontri, polemiche e battibecchi assurdi ed inutili che non servono alla città di Chieti.

È anche vero che siamo sotto elezioni, nel pieno della campagna elettorale, quindi diventa quasi fisiologico iniziare a “strillare” sui soliti temi che NON riguardano la città!
Purtroppo c’è da constatare che non si trattano i veri problemi. Pensate che nessuno dei candidati, finora, ha espresso il proprio pensiero verso la Ex – Burgo.
Esiste un comitato di cittadini che se ne interessa.
Pensate che nessun candidato ha espresso il proprio pensiero sulla realtà giovanile e su come inserirli nel mondo del lavoro.
Pensate che nessun candidato ha espresso il proprio pensiero verso l’aumento degli spazi verdi in città. Potrei andare avanti ancora ma preferisco fermarmi. Non sono un politico.
Lancio questa proposta (sicuro del fatto che nessuno la raccoglierà): i candidati sindaci e consiglieri dovrebbero, da adesso, esporre il proprio pensiero su questi temi per iscritto.

Cosa volete per la vostra città? Rendetelo pubblico sui siti di informazione locali e sui quotidiani.
“Verba volant, scripta manent”.

Non servono proclami o romanzi, bastano 4 o 5 punti fondamentali. È inutile proclamare, su un palchetto, opere enormi e fare promesse che poi non saranno mai mantenute.
Spero vivamente che si inizi a parlare di programmi e di intenti per Chieti, allo stesso tempo spero vivamente che si finisca con questi “litigi” che al cittadino non interessano più ormai da diversi anni!
Vittorio Ramundi
Ragazzi di Chieti
Share/Save/Bookmark
Etichette: | edit post
Reazioni: 
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.