MM
“Bioarchitettura e Ricostruzione”: venerdì 12 ad Anversa degli Abruzzi
seminario organizzato dall'Oasi WWF Gole del Sagittario

Proseguono gli incontri del ciclo di conferenze IO NON RISCHIO

“Bioarchitettura e Ricostruzione”, questo è il titolo del seminario
organizzato per venerdì 12 giugno alle ore 17 presso la biblioteca
comunale di Anversa degli Abruzzi. L'incontro, aperto a cittadini e
tecnici, fa parte del programma di seminari IO NON RISCHIO organizzato
dall'Oasi WWF delle Gole del Sagittario.

I relatori del seminario saranno due architetti dell'Associazione
Architettura Senza Frontiere ONLUS, Luca Mancini e Chiara Rizzi, una ONG
che si occupa di solidarietà collegata ai temi della casa e della
socialità negli spazi urbani.

Dichiara Gianni Di Cesare, sindaco del Comune di Anversa degli Abruzzi
“Il terremoto ha provocato danni gravi su decine di migliaia di edifici
e ha disvelato la fragilità dei nostri centri storici. La
bioarchitettura è una branca dell'architettura che vuole letteralmente
“far fare i conti con la natura” a chi intende costruire o ristrutturare
un edificio al fine di renderlo quanto più sostenibile sia in termini di
sicurezza sia in termini di performance energetiche e di uso di risorse.
L'Oasi che gestiamo assieme al WWF vuole contribuire a diffondere buone
pratiche perchè siamo in un momento particolare in cui le scelte fatte
ora incideranno per i decenni a venire e non si possono commettere gli
stessi errori che hanno contribuito a far diventare una tragedia un
fenomeno naturale con cui dobbiamo convivere”.

Dichiara Luca Mancini, presidente della sezione Abruzzo di Architettura
Senza Frontiere “La nostra associazione sta partecipando ai movimenti
sociali che vogliono una ricostruzione dal basso, con il coinvoglimento
diretto della popolazione assistita da tecnici che vogliono dare il
proprio contributo per una ricostruzione a misura di cittadino e
ambiente. La bioarchitettura non è una mera pratica tecnologica ma ha un
approccio olistico dove alla soddisfazione dei requisiti tecnici
avanzati deve corrispondere un coinvolgimento consapevole del cittadino
in tutto il processo urbanistico ed di costruzione/ricostruzione. La
partecipazione in tutti i processi che riguardano la ricostruzione è
alla base, secondo noi, della rinascita di un territorio così duramente
colpito”.
Share/Save/Bookmark
Etichette: , | edit post
Reazioni: 
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.