Vittorio Ramundi
Il Bilancio 2008 è stato approvato, la maggioranza ha superato la prova più difficile, ha dimostrato una certa compattezza; è ora di dimostrare la compattezza anche per i problemi del quotidiano, per i problemi dei cittadini e della città stessa.
In città, come è stato riportato in molti articoli, ci sono vari disagi: si va dalla condizione caotica del traffico veicolare, per l’apertura di troppi cantieri contemporaneamente; si va dall’abbandono di edifici, pubblici e non; prendete in esempio il vecchio Palazzo Comunale di Piazza Carafa allo Scalo, indecoroso; prendete ad esempio i vari fabbricati nella zona industriale ormai resi inutilizzabili dal tempo e dalla mancanza di manutenzione e la mancanza d’uso; ormai quell’area sarebbe da rifare da capo; prendete le case popolari da ristrutturare!
Gli interventi da fare ci sarebbero, e sarebbero anche da fare in tempi brevi….
E’ ora che questo esecutivo inizi ad avvicinarsi alle persone, ai cittadini di Chieti, è ora di dimostrare con i fatti che i problemi vengono risolti. La politica del “tutto ora”, come dimostrano i troppi cantieri della città, è dannosa per tutti.
Vittorio Ramundi

Share/Save/Bookmark
Etichette: | edit post
Reazioni: 
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.