Vittorio Ramundi

Ieri alle 18.30 presso il Museo delle Scienze Biomediche, zona Trinità, si è tenuta la conferenza
“La società e i rifiuti” con l’Assessore Bassam El-Zohbi e l’Ing. La Rovere, Dirigente del Settore Ambiente del Comune di Chieti. I relatori hanno parlato della raccolta differenziata a Chieti ed in generale del problema dei rifiuti, rispondendo anche alle domande del pubblico relative alla situazione di Napoli e ai termovalorizzatori.

L’assessore Bassam El-Zhobi ha spiegato che Chieti non ha i problemi di Napoli, anzi, la situazione complessiva della nostra città è abbastanza buona anche se tanto è ancora da fare. Nel prossimo futuro c'è la realizzazione di un impianto di Trattamento Meccanico Biologico in Contrada Casoni, e la realizzazione di due “Isole ecologiche” nel territorio comunale. Il Trattamento Meccanico Biologico permette di separare e riciclare ulteriormente i rifiuti “indifferenziati”, dopo una prima separazione tramite i cassonetti differenziati, per arrivare ad un trattamento a freddo per la creazione del “CDR”, il combustibile da rifiuto, già selezionato e trattato adeguatamente per evitare al massimo le emissioni nocive. Il CDR può poi essere usato come combustibile per produrre energia.

Le “Isole ecologiche” sono invece dei luoghi preposti al deposito di rifiuti ingombranti e rifiuti speciali, quali quelli elettrici ed elettronici ad esempio, che saranno muniti anche di “riciclerie”, per il riutilizzo degli oggetti che vengono gettati ma che possono ancora essere usati con poche accortezze ed eventuali riparazioni. Lì computer o mobili usati, per esempio, possono trovare nuova vita per coloro che non possono permettersi di comprarne di nuovi.

La raccolta differenziata “porta a porta” sarà estesa presto anche in altri quartieri cittadini, ma necessita di una collaborazione degli abitanti che è purtroppo ancora troppo scarsa. Il comune si impegnerà a diffondere una giusta informazione sul corretto smaltimento dei rifiuti, ma i cittadini devono imparare ad essere responsabili ed aperti verso questo nuovo metodo di trattare i rifiuti.

La Conferenza è stata accompagnata, purtroppo, da una scarsa partecipazione. In sala erano presenti soltanto una ventina di persone a dimostrazione di come il cittadino di Chieti e soprattutto i ragazzi di Chieti tengano al proprio futuro e quello della propria città!

La cosa ancor più scoraggiante è che al posto dei ragazzi c’erano persone ormai non più giovanissime ad interessarsi e fare domande!

Nei prossimi giorni e più precisamente tra domani e sabato ci saranno altre conferenze sempre al Museo delle Scienze Biomediche che avranno come temi “La chimica e l'ambiente”, “L'acqua: il principio di tutte le cose” e “Il fiume Pescara”, la speranza è in una maggiore diffusione e partecipazione cittadina.

Le conferenze sono parte della “Settimana Teatina della Montagna”, organizzata dal Gruppo Escursionisti Maiella e Associazione Culturale Teate Nostra.


V. R., M. M.


Share/Save/Bookmark
| edit post
Reazioni: 
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.