Ma®aM
http://www.chietiscalo.it/amiantoachieti300908.html

Il tema dell'amianto è molto complesso e di non facile assimilazione. Manca l'informazione, e mancano gli strumenti per risolvere i problemi legati alla nocività di questo materiale. La legislazione è insufficiente, o comunque male applicata. Il problema c'è e rimane, e la soluzione è assai lontana. Ci sono i casi eclatanti di Monfalcone e Casale Monferrato, tornati alla ribalta di recente in alcuni programmi televisivi, ma in molte delle nostre case ci sono piccoli o grandi quantitativi d'amianto invisibili, dei quali non ci rendiamo conto della pericolosità. La nocività dell'amianto è accertata, e ultimamente si è arrivati a considerare che anche una sola piccola fibra ha il potenziale, pur se a distanza di molti anni, di provocare danni alla salute. Asbestosi e Mesotelioma le principali malattie provocate, ma a quanto pare anche altri tipi di tumori, a detta degli abitanti delle ormai famose “White”, le case all'amianto di Milano.
Nella nostra città ci sono innumerevoli canne fumarie in eternit, alcuni tetti, e tantissimi capannoni nell'area industriale dello scalo. I tubi o gli altri manufatti sono invisibili agli occhi, ma non certo alla salute. Chieti purtroppo ha numerose emergenze ambientali, e questa è una delle tante. Mancano degli incentivi adeguati alla messa in sicurezza o alla dismissione e smaltimento e agli ignari possessori dei manufatti pericolosi non resta altro da fare che “non pensarci”. Tra l'acqua inquinata che abbiamo bevuto, l'aria che respiriamo ogni giorno, e tutto quell'inquinamento visibile e invisibile che tartassa le nostre esistenze certo non è facile occuparsi di un problema come questo. Un passo alla volta, un problema alla volta, mentre Chieti sta cercando di dotarsi della “certificazione ambientale”, a quanto pare. La strada da fare è ancora tanta, e manca la comunicazione ai cittadini, manca la corretta informazione e l'indicazione della giusta strada da percorrere per risolvere i problemi contingenti. La redazione di Chietiscalo.it sta effettuando una ricerca approfondita sul tema amianto, e il video pubblicato di recente ne è solo una piccolissima parte. Ci sono problemi più importanti, è vero, ma tutti i problemi relativi alla nostra salute sono di importanza fondamentale per la vita di tutti. Collaboriamo per cercare di migliorarla.
L'amministrazione comunale è pregata di farsi carico di questo problema, e di spingere verso le autorità preposte per una sollecita risoluzione. Nel frattempo speriamo che i “nostri” manufatti in eternit reggano il passare del tempo, siano “eterni”, come voleva indicare il nome a loro assegnato in passato. Purtroppo le conoscenze successive hanno disatteso questa prospettiva, e i morti per amianto ne sono il triste costo.
M.M.

Articolo del 30 settembre 2008
Share/Save/Bookmark
Etichette: , , | edit post
Reazioni: 
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.