Ma®aM



Ancora senz'acqua a Chieti, e ancora senza gli opportuni avvertimenti.
Quando c'è stata l'emergenza a Pescara tutti si sono mobilitati, e c'è stata grande risonanza sui media. A Chieti tutto tace.
Ieri l'interruzione era stata programmata, in merito ad un cosiddetto “potenziamento dell'impianto idrico” della Centrale di Chieti Scalo. Era prevista, secondo quanto comunicato sugli organi di stampa, l'installazione di tre nuove elettropompe per il sollevamento dell’acqua verso Chieti alta e l’allaccio di una nuova turbina. L'interruzione era programmata dalle dalle 7 fino alle 16 di mercoledì 22 ottobre.
Oggi è giovedì, e l'acqua ancora non c'è.
Ho cercato notizie chiamando il numero preposto alla segnalazione guasti, e mi hanno parlato di una improvvisa rottura della rete. Allora ho certato sul sito dell'ACA, ma non ho trovato nessun comunicato. Pare che in centro a Chieti sia passata la macchina che avvertiva del guasto, ma in periferia nessuno sa niente...
E l'acqua non c'è...
E' tornata per un'oretta, a cavallo dell'ora di pranzo, ma era inutilizzabile a causa della eccessiva pressione e della pessima qualità. Poi è subito mancata di nuovo.
Cerco ancora su internet, e finalmente trovo una notizia ansa:
http://www.ansa.it/ambiente/notizie/notiziari/acqua/20081023123734754225.html
Leggo:
ACQUA: A CHIETI LAVORI IN CORSO PER GUASTO CONDOTTA IDRICA
(ANSA) - CHIETI, 23 OTT - Sono in corso dalle 7 di stamani a Chieti i lavori per riparare il guasto che si e' verificato improvvisamente, durante la notte, su una delle saracinesche della condotta idrica che eroga l'acqua nella zona alta di Chieti e che nel corso della giornata di ieri era stata interessata dalle opere per il potenziamento della centrale idrica. Lo ha reso noto l'Azienda comprensoriale acquedottistica (Aca) di Pescara. ''Intorno alle 19.45 di ieri - ha spiegato il presidente dell'Aca, Bruno Catena - sono terminati i lavori per il potenziamento della centrale idrica di Chieti Scalo e contestualmente e' stata ripristinata la normale erogazione di acqua potabile nella zona alta di Chieti. Alle 21.30 pero' si e' verificato un guasto sulla vecchia tubatura che ha costretto i tecnici dell'Aca a sospendere nuovamente, ma solo temporaneamente, l'erogazione idrica nella zona alta di Chieti. L'intervento di riparazione e' durato circa un'ora e mezza e intorno alle 23.30 e' stato nuovamente ripristinato il normale flusso idrico. A questo punto pero' si e' verificata un altro guasto a una delle saracinesche della condotta che pompa l'acqua verso la zona alta di Chieti''. Secondo Catena ''si tratta di una apparecchiatura del diametro di 40 centimetri e risalente al 1956, ormai vecchia e obsoleta''. L'assessore del Comune di Chieti, Luigi Febo, e' stato avvertito immediatamente e, di comune accordo, ''e' stato deciso di posticipare a stamane la riparazione della saracinesca per consentire il riempimento delle autoclavi e dei serbatoi dei palazzi nel corso della notte''. (ANSA).
Considerato che in alcune zone periferiche l'acqua ieri non è tornata per niente, nonostante quanto dichiarato e che non tutta la popolazione è stata avvertita delle interruzioni, non sembra logico avere delle perplessità sulla effettiva necessità dei lavori effettuati? Non sarebbe stato meglio concentrarsi a lavorare sulle reti idriche, ormai fatiscenti, invece che potenziare una centrale idroelettrica? Non è forse controproducente procedere a queste interruzioni, seppur programmate, senza verificare la tenuta delle reti esistenti? Non è forse opportuno stanziare dei fondi per il rifacimento delle reti, invece di pensare ad opere “pubbliche” come il fatidico tunnel di Largo Barbella?
Chieti fa acqua da tutte le parti... ma l'acqua non c'è!!!!!!

ps: subito dopo aver scritto quanto sopra ho letto il comunicato stampa dell'opposizione al Comune di Chieti. L'amministrazione deve rendersi conto che questi problemi sono dei cittadini, e risolverli prescinde dai partiti. Chieti così non va, bisogna adoperarsi per migliorare. Ci sono priorità che devono essere rispettate, e l'acqua è sicuramente una di queste.
Un'altra piccola domanda: ma davvero l'acqua da Chieti Scalo risale a Chieti?
Com'è possibile?

Share/Save/Bookmark
Etichette: , | edit post
Reazioni: 
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto aggiornato senza periodicità. Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune foto, prese dal Web, sono ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarcelo.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.